Il Comitato Scientifico

L’Ente è guidato da un Comitato Scientifico costituito da personalità riconosciute dell’oftalmologia valuta e seleziona progetti ed iniziative con il contributo di autorevoli esperti del settore, centri di ricerca e università all’elaborazione di contenuti e proposte nel campo educazionale e formativo, dell’informazione, delle nuove tecnologie al servizio della professione, della ricerca, della sperimentazione e del sociale. Sono tre i principi di fondo seguiti dal Comitato Scientifico:

Sono trei i principi di fondo deIl Comitato Scientifico:

  • Indipendenza: in completa autonomia nella sua attività di analisi, riflessione e individuazione di tematiche e di contributi;
  • Condivisione: è parte attiva di un processo di confronto continuo non solo con Salmoiraghi & Viganò, ma anche con tutti coloro che vogliano condividere idee e proposte interessanti, dalle istituzioni pubbliche o private ai singoli professionisti alle aziende;
  • Eccellenza: è fulcro e momento di incontro di quelle che sono considerate le migliori espressioni nei campi di conoscenza medico-scientifica, tecnologica, sociale ed economica.

Operativamente, il Centro Studi ha un consolidato network di prestigiose collaborazioni: il team interno si relaziona quotidianamente con Key Opinion Leaders, Università Centri Diagnostici e società scientifiche monotematiche sviluppando con intensità e passione tutte le attività. La scelta di argomenti sempre aggiornati, corrispondenti alle effettive esigenze delle persone e all’evoluzione degli stili di vita è fondamentale per la conduzione di studi e ricerche.
• Un recente studio, ad esempio, riguarda un tema molto sentito e attuale come la sicurezza stradale. “Vedere bene per guidare in sicurezza” – dal titolo del manuale che ne raccoglie i risultati - ha avuto come principale obiettivo individuare i materiali e i trattamenti più adatti per realizzare un occhiale dedicato alla guida che garantisca quindi leggerezza, resistenza agli urti, assenza di riflessi e riverberi, massima trasparenza delle lenti in tutte le condizioni ambientali.
• Un’altra ricerca ha avuto come oggetto gli effetti sulla vista della “luce blu”: particolare forma di radiazione elettromagnetica emessa dalla maggior parte delle fonti luminose, compresi gli schermi LCD e LED presenti nei dispositivi digitali: televisione, smartphone e tablet. Altri argomenti costantemente “sotto osservazione” sono la vista dei bambini - che richiede un’attenzione e cure specifiche - e la nutraceutica, ovvero la corretta alimentazione e integrazione nutrizionale per sostenere la capacità visiva e la salute dell’occhio.
• Al riguardo,molto interessante il recentissimo sviluppo di colliri per la secchezza ed irritazione oculare, distribuiti non solo nei negozi Salmoiraghi & Viganò ma disponibili anche nelle Farmacie italiane, con il marchio “Vision Care”.