San Giorgio a Cremano: così Striscia ha smascherato un falso oculista

Non solo esercitava abusivamente, ma si spacciava per un vero oftalmologo di Napoli, di cui aveva addirittura assunto l’identità: è stato scoperto da Luca Abete, inviato del programma di Mediaset, e le strutture in cui esercitava sono state poste sotto sequestro

Molte persone in attesa, visite a 32 euro: Luca Abete irrompe in uno studio oculistico di San Giorgio a Cremano per smascherare un sedicente oftalmologo. Gennaro Reale non risulta infatti iscritto all’ordine dei medici: il suo vero nome non viene tra l’altro mai pronunciato dall’interessato che utilizzerebbe, come riportato dal servizio, il nominativo di un altro professionista di Napoli. Quest’ultimo, Gaetano Vecchione, intervistato da Striscia la Notizia, precisa che il falso oculista era già stato segnalato ai Carabinieri.
Abete viene subito spinto fuori con violenza. Nel frattempo la Guardia di Finanza raggiunge lo studio medico (nella foto, tratta da striscialanotizia.mediaset.it). Durante gli accertamenti, il finto oculista avrebbe messo in atto un goffo tentativo di fuga dal retro del locale, nel quale da anni frodava ignari pazienti, ma è prontamente fermato dagli agenti presenti. Identificato, viene denunciato per abuso della professione medica.
Dopo il servizio, andato in onda a inizio aprile, le forze dell’ordine hanno diramato un comunicato stampa in cui dichiarano che il finto medico non solo non era in possesso della necessaria specializzazione, ma addirittura non aveva una laurea in medicina. Esercitava all’interno della struttura di San Giorgio a Cremano e presso uno studio privato nel quartiere Secondigliano, entrambi non in regola con le prescritte autorizzazioni sanitarie e perciò posti sotto sequestro.